Fase 2: una voce dalla movida. Il Chiasso Bar.

Sull’annuncio del 26 Aprile sulla FASE 2 del presidente del consiglio Conte le aspettative erano sicuramente alte, molte imprese di ogni categoria si aspettavano una regolamentazione delle loro attività, la possibilità di riaprire in modo sicuro per poter ritornare, con le giuste accortezze, alla tanto attesa e sospirata normalità. Lo scenario Siciliano non si discosta da quello di altre regioni, anche qui come nel resto d’Italia c’è un malcontento che in questi giorni si fa sentire maggiormente, ci si chiede però anche se il Governo avesse realmente potuto agire in modo diverso.