OroSkype: l’oroscopo nell’era dello smart working

A cura di Pietro del Salice et al.

Molti considerano l’astrologia una pseudo-scienza, altri la considerano l’anti-scienza per eccellenza, altri la vivono come una fede e poi c’è chi come noi non ha niente di meglio da fare e ogni tanto si legge l’oroscopo.

C’è anche chi non ha proprio nulla da fare e si mette pure a scriverli, gli oroscopi; ma questo non è il nostro caso, naturalmente, noi siamo stati dichiarati dottori in Astrologia summa cum laude su Skype, dall’Università della Vita, proprio qualche settimana fa. Oggi perciò ci siamo cimentati in un’impresa che i nostri colleghi del passato non hanno mai dovuto immaginare: prevedere l’influenza degli astri sul nostro comportamento in condizioni di restrizione sociale e professionale, dando anche qualche consiglio per permettervi di sopravvivere indenni alla quarantena. Se non vi identificate in quanto è stato scritto qui sotto dovete considerarvi fortunati, perché siete unici e insostituibili nell’intero universo (per fortuna). Se vi ritrovate in qualche dettaglio ricordatevi che è ragionevole pensare che nascere in inverno sia diverso dal nascere in estate: un minuto di silenzio, a proposito, per chi è nato ad Agosto e ha passato i suoi primi dieci compleanni con la zia mentre tutti gli amici erano in vacanza. Imparerete a conoscere l’amore un giorno, non temete.

Se invece vi riconoscete in tutto quello che c’è scritto contattateci, abbiamo il numero di uno bravo. Tanto l’astrologia quello che si pensa di lei non lo sa e nemmeno le importa, tanto esiste da quando esiste l’uomo e probabilmente continuerà a sopravvivere anche molte altre generazioni oltre la vostra, almeno finché ci sarà qualcuno che si annoia.

ARIETE – dal 21 marzo al 20 aprile.
Archetipo: Fabrizio Corona

undefinedPotete restare tranquilli perché sarete perfettamente capaci di trasformare la vostra casa in un piccolo paradiso di progetti strampalati come lo è stata la vostra vita fino ad oggi. Ma la vostra capacità di elevare il cazzeggio a missione di vita vi permetterà di tirare fuori dal cappello idee che non hanno mai visto la luce per ovvie ragioni, e che rischieranno pure di essere portate a termine. Le tracce del vostro passaggio per i vostri cari saranno le grandi opere incompiute che vi lascerete alle spalle come esimi architetti annoiati, come quella libreria dell’Ikea montata fino al secondo scaffale che voi vedrete come una sorta di Sagrada Familia in miniatura ma che per gli altri sarà solo un simpatico poggia-roba inutile. Non fatevi ingannare dalla noia, il fatto che abbiate sviluppato una passione sfrenata per la decorazione dei mobili non vi farà entrare nella storia come designer d’interni ma al massimo farà di voi dei Geppetto dei poveri, e lui di per sé non era affatto ricco. Continuate a perseguire l’obiettivo che avevate fino al mese scorso, perché c’è un motivo se è sopravvissuto in mezzo a tutti gli altri stimoli che percepite al secondo. Una delle cose che vi riesce meglio anche in casa è prendervi cura delle persone: il vostro amore indiscriminato per l’umanità vi renderà dei meravigliosi infermieri a domicilio, sempre che riusciate a fare passare il camice attraverso le corna da demonio. La vostra consapevolezza dei vostri rapporti interpersonali vi permetterebbe di portare la colazione a letto al vostro partner per sette giorni anche se costui fosse Osama bin Laden; ecco, se fossimo in voi ci eserciteremmo a praticare la gentilezza con il contagocce, perché se da un lato le vostre cure materne sono indiscriminate, la vostra attenzione ai dettagli è quella di una mietitrebbia con un cespuglio di rose. Un consiglio a caldo per la vita fuori dalla quarantena è di chiedervi con chi ce l’avete con la stessa frequenza giornaliera di chi volete portarvi a letto, prima di travolgere i vostri inconsapevoli cari con una noncuranza improvvisa dopo anni di amore infinito. Giusto per poi non ritrovarvi a chiedervi “ma che cosa diavolo gli è preso?

TORO – dal 21 aprile al 20 maggio.
Archetipo: Vittorio Sgarbi

undefinedTenetevi forte, vi si prospetta un mese di sedentarietà e routine, da spendere sempre negli stessi luoghi e in compagnia delle stesse facce in un regime di socialità ristretta. Anche se siete convinti che avreste avuto bisogno di un anno di allenamento per prepararvi ad un momento del genere, è giusto che vi rendiate conto che è quello che fate da sempre: l’unica differenza è che adesso siete costretti a farlo, e questo vi getterà nel panico giusto due secondi e mezzo prima che vi abituiate alla vostra “nuova” vita. Se non saranno l’inerzia e la routine a farvi soffrire, dovete comunque prepararvi a molte nuove insidie: ad esempio il frigorifero che si svuota periodicamente, il lavabo della cucina che si riempie di piatti sporchi a velocità raddoppiata e tutte quelle altre cose che almeno non renderanno le giornate tutte uguali ma che per voi saranno noie insopportabili. Se siete già arrivati a quel punto, vi consiglio di usare i vostri cari per simulare e rinfrescare le tipiche interazioni sociali della vita quotidiana, altrimenti a fine mese vi troveranno con le ragnatele addosso e riportarvi alla vita quotidiana sarà un po’ come riabituare un soldato dalla trincea. D’altronde lo stretto contatto con i modi di vivere altrui sarà un problema importante per voi, perché è proprio a casa che più si radicano le fondamenta di tutti i modus vivendi: ecco, cercate di rendervi più malleabili affinché la convivenza forzata non si trasformi in una tauromachia. Il fatto che le vostre scelte siano assolutamente ponderate e razionali non significa che abbiate ragione in ogni caso, né che dobbiate riversare tutta la vostra irrazionalità nel confronto con gli altri, perché cercare di farvi fare qualcosa che non vi va a genio può anche non trasformarsi in un bagno di sangue tutte le volte. Considerando che la guerra non rientra tra le vostre abitudini potrebbe essere utile abbassare la testa e fare quello che vi viene chiesto invece di agitarvi furiosamente come se giocaste a mosca cieca con un martello pneumatico. Potreste scoprire delle piccole nuove abitudini nel dare retta a qualcuno.

GEMELLI – dal 21 maggio al 21 giugno.
Archetipo: Pippo Baudo

undefinedCominciamo subito con lo sfatare lo storico mito della doppia personalità che vi riguarda, perché se per un momento vi si trova nel panico nell’altro invece sarà l’angoscia a dominarvi; insomma, non si capisce quale sia la personalità più vicina all’esaurimento delle due, ma sicuramente ci arriveranno entrambe. Privarvi di una vita sociale è anche peggio di togliervi l’ossigeno, e per questo vi farete sentire come se foste in venti e chi vi ascolta dovrà fare le veci di un’intera comitiva per tenervi a bada. Ben presto vi ritroverete a ripetere le stesse cose alle stesse due-tre persone come in un sequel di Memento, perché avete momentaneamente esaurito la vostra rosa di confidenti. D’altronde non avrete niente di meglio da raccontare se non che avete colpito un mobiletto con il mignolo e che quindi la vostra vita non può che fare schifo, soprattutto quando alla decima volta che lo dite in qualche modo ricorderete un presunto trauma infantile analogo con una credenza a casa della nonna, che vi ha impedito di sentirvi a casa in alcun luogo, con nessun individuo e via dicendo con i vostri soliti orpelli pseudo-freudiani. Forse questo modo di fare per voi nasce per esorcizzare i pensieri negativi, forse perché lagnarvi è il vostro sport preferito dalla nascita, ma alla fine di questo mese saranno i vostri cari ad aver bisogno di un esorcismo per liberarsi delle vostre incursioni nei loro incubi. Cercate di dedicare più tempo alle attività costruttive che ai pensieri, e non fa niente se alla fine di una giornata avete soltanto visto la prima ora di un film e letto le prime dieci pagine di un libro, perché in un certo senso è come se continuaste a fare quello che avete sempre fatto prima di stare un mese in casa: procrastinare. Certo se portaste almeno a termine qualche faccenda di casa invece di stare a psicanalizzare chiunque prenda la nefasta decisione di criticarvi un secondo, potreste ridirezionare le vostre capacità analitiche per aiutare gli altri piuttosto che per smontare voi stessi.

Un Gemelli si compiace della sua ultima illuminazione.

CANCRO – dal 22 giugno al 22 Luglio.
Archetipo: Fabio Volo

undefinedDirvi di non preoccuparvi sarebbe inutile: avete già rinunciato a condurre un’esistenza serena in quel lontano autunno degli anni ’90, a quattro mesi circa di vita, quando avete scoperto che le foglie cadono dagli alberi. Il vostro è una sorta di patto con Mefisto, ma il perché abbiate scambiato la vostra felicità per una spiccata sensibilità ed empatia non lo sapete nemmeno voi, d’altronde le api operaie non se ne fanno niente se anche voi soffriate o meno la loro intrinseca condizione sociale alienante di proletariato entomologico. Siete degli anticristo apocalittici, dei Buddha al contrario: la vostra capacità di prevedere il futuro nel peggior modo possibile, unita al miracoloso dono della moltiplicazione delle paranoie, vi aveva già preparati psicologicamente a quest’emergenza da un paio di decadi, ma nel senso che stavate in ansia già da allora senza saperne il motivo. Convivere con voi sarà come giocare a palla avvelenata con un ordigno nucleare, con i vostri amici o familiari che vi sorbiscono a turno tentando di seguire i vostri inquietanti cambiamenti d’umore come un bollettino di guerra, sperando di decifrarvi in anticipo per non ritrovarsi coinvolti nella deflagrazione. Visto che sareste capaci di ricordare con dolore quell’unica volta che avete avuto la febbre in estate mentre vi eleggono presidenti degli Stati Uniti, la vostra emotività è tanto grande quanto grande è la vostra paura irrazionale di esprimerla, il problema è che la vostra armatura gigante di latta più che a proteggervi serve solo a fare casino. Imparate a non farvi bastare un borbottio sottovoce per comunicare agli altri quanto siete profondamente, insopportabilmente, ineluttabilmente feriti dal fatto che vi hanno chiamato solo una volta per pranzare, e vedrete che non sarà necessario poi esplodere una volta al mese come dei lupi mannari sotto la luna piena, travolgendo il primo agnello sacrificale che vi capita a tiro. Il vostro modo di affrontare ogni problematica è un po’ lo stesso con cui vi occupate della pulizia degli ambienti, l’eradicazione definitiva: ecco sappiate che pulire il gabinetto più di frequente con dei classici disinfettanti è meglio di farlo poi evaporare con un lanciafiamme laser per poter continuare ad usarlo, a meno che non vogliate un bagno turco in casa.

LEONE – dal 23 luglio al 23 agosto.
Archetipo: Lorella Cuccarini

undefinedSappiamo che già da un paio di giorni vi state ossessionando chiedendovi come faranno senza di voi i bambini, o i bisognosi, o i vostri followers su Instagram. Bene mettetevi il cuore in pace, perché le vite degli altri continuano a funzionare correttamente anche quando voi uscite dalla stanza, o quando voi vi chiudete in casa in questo caso. Dal momento che essenzialmente tutte le vostre molteplici attività si riconducono al dire cosa fare agli altri come se voi soli conosceste i segreti dell’applicazione del raziocinio, potete continuare a fare lo stesso in casa: vedete questo mese lontano dalla luce del sole come quella parte noiosa del film prima che si sleghi la trama e si scopra che siete destinati a salvare il mondo. Il problema è che se fosse per voi interpretereste tutti i personaggi del film, mentre è giusto che lasciate che anche gli altri si occupino di cucinare, o di fare la spesa, o di respirare, senza il vostro inevitabile contributo. Il fatto straordinario è come voi siate completamente ciechi nei confronti delle dimensioni del vostro ego, inteso come fiducia in voi stessi, e che siano gli altri a dover capire come fare spazio in casa per manifestare anche la propria personalità. Apprezzate l’esistenza delle altre stupide piccole creature dello zodiaco, interessatevi delle idiozie che pensano non soltanto per confutarle, perché rendono più variopinta la foresta con le loro azioni sconclusionate, e vi danno anche modo di aiutarle a sopravvivere. In realtà non è semplicemente necessario che mandiate avanti voi la baracca, perché la vostra capacità di metabolizzare i fallimenti e la vostra inclinazione ad autoflagellarvi sono equilibrate come un granello di polvere davanti al Sole. Se il vostro ego crolla, crolla la società come la conosciamo e dovranno recuperare la vostra voglia di vivere sul fondo dell’oceano, ma probabilmente prima di allora avrete trascinato tutti con voi. Accettate la divisione dei compiti come una piccola gioia quotidiana per proteggervi dalla responsabilità di agire da soli: Harry Potter sarebbe crepato al primo film se non avesse avuto i suoi amici a parargli il culo, ammettiamolo.

Un Leone si prepara ad andare a fare la spesa.

VERGINE – dal 24 agosto al 22 settembre.
Archetipo: Dario Argento

undefinedCi duole informarvi che avere tutto il tempo libero del mondo non vi permetterà di cambiare sette volte la disposizione dei mobili di casa mentre lavate e stendete l’intero contenuto del vostro armadio, magari ascoltando in cuffia l’ultima lezione di Diritto Tributario o Fisica Tecnica per la terza volta. Riappropriatevi della lentezza che vi spetta e vedrete che riuscirete a fare splendere tutto il servizio di piatti come quando lo ha portato la zia nel ’94, e sappiate che se intendete incenerire i vostri cari per sistemarli momentaneamente su uno scaffale, non potete riposizionarli dov’erano prima come avete fatto con la vostra collezione di videocassette. D’altronde la gente può essere un ottimo passatempo, perché senza non avreste nessun bagno da disinfettare, nessun pavimento da pulire, nessun piatto da lavare. Pensatelo come un gioco a premi: il premio è sopravvivere al mese di clausura con un cervello integro e funzionante. E ricordate, se voi vi occupate di ogni cosa è normale che gli altri non si occupino di nulla. Non è pigrizia, è che alla settima volta che si lava il pavimento si sbuca al piano di sotto. Lasciate che anche gli altri si occupino della casa come voi, se poi ritrovate il posacenere sul tavolo del salotto anziché sul mobile accanto al divano non è la fine del mondo, considerando che fuori da casa vostra c’è un’epidemia in corso. A volte vi capiterà di passare dal bagno e il cuore si fermerà per un istante, ma dovete tenere a mente che non esiste una direzione univoca per lavarsi i denti. Seguite questi piccoli consigli e vedrete che in men che non si dica vi ritroverete illesi alla vostra solita vita, alle vostre missioni di pace in Kenya mentre progettate un nuovo razzo per la Nasa in piena campagna elettorale.

BILANCIA – dal 23 settembre al 22 ottobre.
Archetipo: Lory del Santo

undefinedSiete in grave pericolo. E no, a patto che stiate a casa vostra non è dell’epidemia che stiamo parlando. Il fatto è che non importa la mole di casi umani con la quale voi possiate condividere il tetto, la vostra sindrome da crocerossin* non vi salverà dall’affrontare la vostra interiorità, né dall’essere eventualmente rinchiusi in balcone per tutto Marzo e anche per Aprile per motivi di sicurezza. Non tutti sono pronti a scoprire come risolvere i loro traumi infantili mentre sono rinchiusi in casa, soprattutto a cominciare dalla colazione. D’altronde in queste circostanze eccezionali i voli per quella splendida isola felice chiamata conoscenza superficiale sono stati cancellati, e vi toccherà andare oltre i convenevoli da salotto quando si parla di voi. Vi consigliamo di approfittare di questo momento in cui tutte le nostre necessità sembrano momentaneamente ridimensionate per esercitarvi a decidere tra le caserecce e i fusilli, e vedrete che pian piano saprete anche prendere decisioni per voi in più di una vita o due, tipo scegliere tra il vostro amore di una vita e quel serial killer che vi perseguita su Tinder. A meno che non siate morti di fame davanti al reparto pasta: in quel caso lasciate decidere qualcun altro per voi. Si perché prima o poi dovrete lasciarvi aiutare, non potete mica aspettarvi di essere stati creati solamente per intervenire sulle vite altrui come degli arcangeli e che la vostra sofferenza non è umanamente incomunicabile come la passione di Cristo. Anzi, vi consigliamo di stilare una fascia oraria per definire quando siete disponibili a confidarvi con un essere umano, perché vi assicuro che noialtri terrestri è difficile prevedere quando per voi è il momento di partorire un “io sento che”, specie quando questi momenti sono frequenti come le eclissi di sole. Ecco, approfittate di questo momento di convivenza forzata per aspettare almeno più di un secondo prima di farvi di nuovo possedere dallo Spirito Santo.

SCORPIONE – dal 23 ottobre al 21 novembre.
Archetipo: Luciana Litizzetto

undefinedSappiamo bene che aspettavate questo momento da quando in quel campeggio estivo del 2001 vi hanno eliminato per primi a palla avvelenata, ma la verità è che quest’epidemia non è stata mandata da Dio o chi per lui per concedervi la resa dei conti degli ultimi vent’anni della vostra vita. Per il momento le armerie per i terroristi psicologici sono chiuse al pubblico e le vostre armi passivo-aggressive hanno dei proiettili che prima o poi esaurirete, rendendovi conto che avete trasformato la vostra casa in un luogo a metà tra una trincea e il reparto di psichiatria per voi stessi e per gli altri. Vi consigliamo di comunicare chiaramente che vi infastidisce che siano stati mangiati i vostri biscotti, e non di sottoporre i sospettati ad interminabili interrogatori di tre giorni travestiti da chiacchierate superficiali, sperando di estorcere una casuale confessione con tanto di scuse a cui risponderete con “tranquill*, non ti preoccupare, non me ne importa proprio niente!”. E’ più utile fare in modo che non accada di nuovo quello che non vi sta bene, perché vi assicuriamo che avere l’ultima parola con tutti in casa, per quanto possa sembrarvi piacevole, è come dichiararsi re d’Italia: non significa un bel niente. Specie quando nella stragrande maggioranza dei casi ai vostri cari non è ben chiaro in che senso vi abbia turbato quella piccola critica costruttiva a quella vostra abitudine un po’ strana, ma soltanto che è meglio evitare di stuzzicarvi in generale, per non ritrovarsi bloccati tra vent’anni su TikTok o qualsiasi altro social andrà in voga a quel tempo. Specie quando siete turbati per i fatti vostri e alla ricerca di un feticcio da bullizzare con la vostra ironia sottile. In realtà potrebbe anche andarvi peggio di così e potreste ritrovarvi a dover fronteggiare un’alleanza attivo-aggressiva contro di voi: non una prospettiva felice. La parola è uno strumento potente e di democrazia, approfittatene.

SAGITTARIO – dal 22 novembre al 21 dicembre.
Archetipo: Nino Frassica

undefinedDato che per voi l’abitudine e la routine sono delle esperienze del tutto nuove, vi consiglio di cominciare ad apprezzare la distanza che separa la cucina dalla camera da letto come se fosse il cammino di Santiago, e il tempo speso in doccia come una vacanza alle terme, altrimenti non ne uscirete vivi e alla fine di quest’emergenza vi ritroveremo sulla Luna a saltellare tra i crateri. In questa situazione critica potrete utilizzare il tempo libero che vi è stato imposto a riconoscere le facce dei vostri parenti e amici che cercano di starvi dietro da quando avete cominciato il vostro viaggio fuori dalla pancia materna. Ecco: loro sono le vostre radici. Per i vostri cari invece sarà più facile imparare a riconoscervi, ma con loro dovrete avere pazienza perché la ricerca psichiatrica non è a buon punto sul decifrare la vostra emotività, e in realtà nemmeno voi, quindi non prendetevela troppo se il fattorino vi porta una pizza coi funghi anziché una piadina con il kebab. Magari esercitatevi a comunicare con i disegnini. Considerato però che almeno sappiamo che la vostra razionalità è quella di un tredicenne in overdose da zuccheri e ormoni, pensate di farvi una gita fino alla finestra e respirare un po’ di aria fresca prima di dare fuoco alla cucina perché la pasta vi è venuta scotta, o peggio di darvi fuoco e basta.

Ci sono soluzioni meno drastiche di questa, soprattutto perché trascorsi questi momenti non smetterete di essere un pericolo per voi stessi… e tornerete ad essere un pericolo per chi vi sta intorno, perché se già è difficile rinchiudere un pre-adolescente in casa per un mese figuriamoci un adulto che è un tredicenne da tredici anni. Conservate le vostre energie per quando potrete uscire, non vi serve a nulla costruire un frigorifero volante per scappare dalla finestra. Approfittate della noia per documentarvi sul Perù con un documentario… anzi, approfittate della noia per imparare a gestire la noia, perché a cinquant’anni non saranno soltanto i vostri cari a non riuscire a seguirvi, ma neanche le vostre gambe. 

Un Sagittario sceglie accuratamente la sua prossima impresa.

CAPRICORNO – dal 22 dicembre al 19 gennaio.
Archetipo: Alessandra Mussolini

undefinedQuesto lungo periodo di isolamento sociale sarà un duro banco di prova per voi perché la vostra vera identità di androidi robot sarà in pericolo. Cominciate fin da subito ad esercitarvi allo specchio per fingere le emozioni di base degli umani, come interesse ed affetto, magari partendo dal sorriso e dai cenni di assenso della testa, perché sentirle dentro da qualche parte –sorpresa!– non basta. In realtà la vostra proverbiale e stoica freddezza può essere d’ispirazione per i vostri cari durante un’emergenza, ma quando questa sarà finita non avrete più scuse per approcciarvi alle persone con il calore di una tavoletta del cesso di un hotel svizzero, in piena stagione sciistica. Si perché voi con le emozioni altrui siete degli elefanti ciechi in una casa degli specchi. Non dubitiamo assolutamente che alla fine in qualche modo riusciate ad arrivare ai vostri scopi, ma vi assicuro che esistono anche altri modi per fare tutto come dite voi se proprio ci tenete, per esercitare la vostra tirannia pragmatica, soprattutto imparando a conoscere la sensibilità altrui. Sulla Terra tutto parte da un “come stai?”, che può perfettamente intercalarsi tra un “io qui” e un “io”. Poi non è strettamente necessario stare a sentire, considerate addirittura che con voi è una pratica che si deve adottare spesso per sopportarvi. E se proprio dobbiamo dirla tutta, esistono anche altri modi di fare le cose che non siano in linea con i vostri pensieri, ma forse che voi capiate anche questo è chiedere troppo per un unico mese di quarantena. La perfezione esiste anche fuori dalla vostra testa: può essere concepita anche da altri. Date la possibilità alle persone con cui abitate di usare la cipolla dorata anziché la cipolla rossa per il soffritto senza combattere come se fosse questione di vita o di morte, o di lavare prima il pavimento del bagno e poi delle stanze, e se proprio quando lasciate fare agli altri le cose vanno male allora avrete la scusa per dire “eh ma te l’avevo detto” che ammettetelo, è come se fosse il vostro motto.

ACQUARIO – dal 20 gennaio al 18 febbraio.
Archetipo: Malika Ayane

undefinedA meno che non abbiate scoperto come farvi crescere un secondo fegato da corrodervi o un cuore da strapparvi per continuare a digerire la vostra emotività inespressa, vi consigliamo di approfittare di questo momento di reclusione per cominciare a dialogare con voi stessi oltre che con gli altri, magari anche a litigare con voi stessi, e venire pure alle mani da soli se necessario. Cominciate con dissolvere la fila di mendicanti venuti ad elemosinare conforto davanti alla porta della vostra camera, poi spegnete per un secondo telefoni, telecamere, internet, bruciate la cassetta delle lettere, allora potrete magari cominciare a chiedervi in che modo vi abbia segnato la psiche la separazione dal vostro primo amore delle elementari, per cominciare, e con calma arriverete fino a slegare anche i nodi irrisolti di oggi. Sì perché di spazio per altri martiri nel calendario non ce n’è più purtroppo per voi, ce ne sono già troppi, mentre di Acquario che perdono le staffe non ci sono arrivate testimonianze ad oggi, almeno non senza l’effetto scatenante del vino. Per quanto possa essere divertente vedere le persone intorno a voi che si agitano come scimmie urlatrici cercando di ottenere una minima reazione dalla vostra sadica indifferenza che non sia “si però calmati”, passarsi un mese dentro uno zoo di personaggi esauriti metterebbe alla prova persino la psiche del più stoico dei filosofi. Usate la vostra maestranza nel rigirare la frittata soltanto per cucinare ai vostri cari, perché se vi cade un intero piatto di pasta addosso a vostro fratello o su un coinquilino non potete dire che è stata sua la colpa di mettersi tra il piatto che cadeva e il pavimento. Se è troppo difficile non farlo, ogni tanto ammettete di avere torto a caso per evitare che qualcuno vi avveleni nel sonno. Ma soprattutto vi consigliamo di lasciare che ogni tanto si scateni una tempesta anche fuori dalla vostra testa, perché se alla fine di Marzo non avrete i soldi per un viaggio alle Maldive non vi resterà che richiudervi in una casa di riposo per vecchietti precoci per ricaricare la vostra pazienza che, so che non ci crederete, ha una fine anche quella.

Due Acquario illustrano il loro impeccabile metodo per risolvere le difficoltà.

PESCI – dal 19 febbraio al 20 marzo.
Archetipo: Giovanni Storti

undefinedE’ importante che voi iniziate fin da ora a selezionare un tutore tra chi abita insieme a voi che vi presti un attimo i suoi occhi, giusto per mantenere un contatto solido e concreto con la realtà. Perché è possibile che vi lasciate morire di fame mentre con tutto il tempo libero che avete inizierete a individuare su almeno venti diversi complotti ai vostri danni nell’arco della vostra vita, roba che farebbe impallidire anche lo scrittore del Codice da Vinci. Cercate di ricordare che un messaggio rimasto visualizzato o uno starnuto non devono necessariamente essere manifestazioni di disprezzo nei vostri confronti e una videochiamata su Skype non è un tentativo di fottere con i vostri sentimenti pure a distanza. Ecco, vi consigliamo di scrivere tutto quello che pensate in un diario e poi spedirlo direttamente a Feltrinelli o a qualche produttore di Hollywood, giusto per tenere bene a mente che la vostra non è capacità analitica ma fantasia sfrenata, e starvi a sentire è meglio di una telenovela a puntate. Se non altro per voi non sarà un problema vivere a casa per un mese, dal momento che abitate nella vostra testa da quando siete nati, in un mondo senza tempo (e logica) per cui la vostra insanità mentale è un po’ uno scudo di protezione dall’isteria di massa, che è come quando succede che non ci si può slogare la caviglia perché è già rotta. Ma se il vostro modo di affrontare la vita con un sorriso (isterico) è già fallimentare in generale, figuratevi in queste condizioni: la vostra allegria da Teletubbies non è utile a nessuno né tantomeno a voi, anzi, probabilmente se non vi esercitate ad esprimere le vostre emozioni in un modo meno irrazionale comincerete a spaventare i bambini ad emergenza finita. Soprattutto se nella vostra testa nel frattempo state pensando di chiudere i rapporti con uno dei vostri cari, tipo vostra madre, perché vi siete resi conto di esservi affezionati troppo velocemente o che non sia un rapporto destinato a durare. Ecco, questo probabilmente non è un lampo di genio ma il sequel del primo romanzo. Un suggerimento per il terzo capitolo: un complotto di auto-sabotaggio attuato da voi stessi ai danni di voi stessi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: